https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/amal-unbound-di-aisha-saeed

A Pakistani girl wears a purple hijab and pink sweater. She holds an orange book and a pomegranate as she stands in a park. This is Amal.


Amal Unbound è un romanzo pluripremiato che racconta la storia di una giovane ragazza cresciuta in Pakistan che è costretta alla servitù a contratto. Amal ama imparare e desidera diventare un'insegnante da grande, ma i suoi sogni sono minacciati quando ha uno sfortunato alterco con il ricco padrone di casa del suo villaggio. L'autrice pakistano-americana Aisha Saeed ha fondato l'organizzazione "We Need Diverse Books" e ha scritto Amal Unbound per far luce sulla pratica illegale, ma diffusa, della servitù a contratto e della discriminazione di genere. È una risorsa preziosa per studenti e insegnanti per esaminare le ingiustizie sociali in Pakistan e in tutto il mondo.

Attività degli studenti per Amal Unbound



Riepilogo di Amal Unbound

Amal Unbound di Aisha Saeed è una storia ambientata ai giorni nostri. Parla di una giovane ragazza di nome Amal che vive con la sua famiglia in un piccolo villaggio di nome Nabay Chak in Pakistan. Amal ama la scuola e l'apprendimento e sogna di diventare un'insegnante un giorno, ma è costretta a lasciarsi tutto alle spalle dopo un terribile scherzo del destino.

Amal ha già tre sorelle più giovani quando sua madre dà alla luce il suo quinto figlio: un'altra bambina. Amal è rattristata e frustrata quando i suoi genitori e molti vicini considerano un peccato che il bambino non sia un maschio. Amal ha esperienza con la discriminazione di genere poiché la scuola maschile del suo villaggio ha più libri e opportunità rispetto alla scuola femminile. Amal ha grandi sogni per il suo futuro e ama la scuola. Desidera ardentemente diventare un'insegnante un giorno e spesso aiuta la sua insegnante Miss Sadia con i suoi programmi di lezione dopo la scuola. Tuttavia, dopo l'arrivo del bambino, il padre di Amal la costringe a rimanere a casa per aiutare a prendersi cura delle sue sorelle più giovani e delle faccende domestiche. La madre di Amal soffre di una grave depressione postpartum e non riesce ad alzarsi dal letto. Amal ama la sua famiglia ma è anche devastata dal fatto di dover interrompere la sua educazione. Si chiede se suo padre l'avrebbe costretta a tornare a casa se fosse stata un ragazzo.

I guai di Amal continuano quando un giorno, mentre si trova al mercato, viene involontariamente coinvolta in un alterco con il proprietario del villaggio, Jawad Sahib. La famiglia Khan ha governato il suo villaggio per secoli e tutti hanno paura di tenergli testa. Amal è costretta alla servitù a contratto come punizione per la sua percepita mancanza di rispetto. Va a vivere nell'opulenta tenuta di Jawad Sahib e diventa una serva di sua madre, Nasreen Baji. Amal è sorpresa di apprendere che Nasreen Baji è cresciuta in un villaggio vicino e che conosce persino la sua famiglia. Nasreen Baji è relativamente gentile con Amal, tuttavia, non è ancora in grado di contattare la sua famiglia o lasciare la tenuta. Nonostante il fatto che Jawad Sahib abbia un'enorme biblioteca con centinaia di libri, ad Amal è proibito leggerli. Tuttavia, li intrufola e insegna anche a una giovane serva Fatima come leggere. Un altro servo, Nabila, prende la sua frustrazione per essere stato sostituito da Amal e rende la vita di Amal molto difficile. Alla fine arrivano a capire che si trovano entrambi nella stessa situazione e hanno bisogno di unirsi. La vita nella tenuta è difficile e ad Amal manca disperatamente la sua famiglia. Amal ha sempre saputo che Jawad Sahib è crudele e spietato. Tuttavia, scopre anche che ha decimato un villaggio che ha tentato di tenergli testa e ha persino ucciso un uomo che gli mancava di rispetto.

Khan Sahib, il padre di Jawad Sahib, ha fatto costruire un centro di alfabetizzazione nel villaggio di Amal. È una trovata pubblicitaria per lui ottenere più voti per la rielezione, ma i residenti non parteciperanno perché detestano il dominio oppressivo della famiglia Khan e non vogliono partecipare a nulla a loro associato. Poiché non ci sono studenti, il centro di alfabetizzazione rischia di essere percepito come un fallimento. Jawad Sahib manda Amal lì una volta alla settimana per aiutare con lo stratagemma secondo cui è un successo. Un giorno, mentre era lì, Amal confida al suo insegnante, Asif, che Jawad Sahib ha fatto uccidere un uomo e lei sa dove ha nascosto il corpo. L'insegnante accetta di trasmettere le informazioni alla sua famiglia che è avvocato. A causa del coraggio di Amal, Jawad Sahib e suo padre vengono arrestati per l'omicidio. Nasreen Baji chiude la tenuta e lascia andare la maggior parte dei servi. Alcuni sono arrabbiati perché hanno bisogno del lavoro. Ma altri, come Amal, sono felicissimi di riconquistare la loro libertà. Nasreen Baji ammette "Ho pensato di tenerti ... Ma tu appartieni alla tua famiglia. Il tuo debito è stato condonato." Amal è sopraffatta dalla gioia che le sia finalmente permesso di tornare a casa.

Alla fine, Amal corre a casa per riunirsi alla sua famiglia. Teme ancora cosa potrebbe accadere in futuro se Jawad Sahib verrà rilasciato. Ma lei pensa: "Oggi ero libera, e anche se non sapevo cosa mi riservava il futuro, sapevo che stavo tornando a casa. E adesso, in questo momento, è stato sufficiente".


Domande essenziali per Amal Unbound di Aisha Saeed

  1. Chi sono i personaggi principali di Amal Unbound e quali sfide devono affrontare?
  2. Quali sono alcuni dei simboli e dei motivi presenti nel romanzo? In che modo il simbolismo ti aiuta a comprendere meglio i personaggi e le loro motivazioni?
  3. Quali sono alcuni dei temi presenti nel romanzo e quali lezioni l'autore cerca di impartire al lettore?
  4. Cosa serve per creare il cambiamento?

Trova altri piani di lezione e attività come queste nella nostra categoria di arti in lingua inglese!
*(Avvia una prova gratuita di 2 settimane senza bisogno di carta di credito)
https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/amal-unbound-di-aisha-saeed
© 2021 - Clever Prototypes, LLC - Tutti i diritti riservati.