https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/popolazioni-indigene-del-sud-est

Southeast Cultural Region


La regione culturale del sud-est è stata popolata per oltre diecimila anni prima dell'arrivo degli europei. Le popolazioni indigene di questa regione hanno beneficiato del clima caldo e hanno sviluppato sofisticati metodi di coltivazione e società complesse con lingue e costumi diversi. Le prime nazioni del sud-est includono Cherokee, Catawba, Creek, Seminole, Chickasaw, Choctaw e Natchez.

Attività degli studenti per Popoli Indigeni del Sud-Est



I popoli indigeni della regione sud-orientale

La regione sud -orientale si estende a sud dalla valle del fiume Ohio al Golfo del Messico e ad est dal Texas all'Oceano Atlantico. Questa regione si trova in quella che ora è la Carolina del Sud, la Georgia, la Florida, l'Alabama, il Tennessee, il Mississippi, la Louisiana e parti di Arkansas, Missouri e Texas. I Cherokee hanno una leggenda secondo la quale la creazione del mondo è iniziata quando un gigantesco uccello ha volato sulla Terra quando era nuova e malleabile. Quando l'uccello raggiunse la regione sud-orientale, scivolò a terra, stanco di volare. Le sue grandi ali si trascinarono sulla terra, deprimendola in alcune zone e spingendola su in altre, creando le montagne e le valli che esistono oggi. Pertanto, il terreno fisico della regione sud-orientale è molto vario. Comprende paludi, paludi, zone umide, pianure, foreste, montagne, valli fluviali e la costa atlantica e del Golfo.

Il sud-est è caldo e umido d'estate e mite d'inverno. Ricevono circa 60 pollici di pioggia all'anno. A causa del clima, l'area ha un terreno fertile che supporta una vegetazione lussureggiante come palmetti, palme, pini e cipressi, erbe, fiori, muschi, felci giganti e sawgrass alto e affilato nelle paludi. La regione ospita molti animali come procioni, puzzole, opossum, tartarughe, linci rosse, volpi, cervi, pantere, alci, orsi, lupi, scoiattoli volanti, lucertole, serpenti, fenicotteri e alligatori. Lungo la costa, l'oceano è ricco di crostacei, pesci e mammiferi marini come delfini e lamantini.

La regione sud-orientale è stata una delle regioni più densamente popolate del Nord America per migliaia di anni prima dell'arrivo degli europei. I popoli del Mississippiano che vivevano nella regione da circa 800-1600 d.C. erano una delle antiche civiltà che risiedevano qui. I Mississippiani costruirono grandi città, coltivarono mais e prodotti, crearono arte e ceramiche e svilupparono una complessa struttura sociale. I discendenti diretti dei Mississipiani sono i Natchez . Altre popolazioni indigene presenti per centinaia di anni prima e durante la colonizzazione europea furono i Cherokee, Catawba, Creek, Seminole, Chickasaw e Choctaw . Mentre le persone di queste Prime Nazioni prosperano ancora oggi, molte delle loro riserve si trovano in Oklahoma a causa della devastante rimozione forzata dalle loro terre d'origine nel 1800 da parte del governo degli Stati Uniti.

Il clima, la geografia e le risorse naturali del sud-est hanno influenzato il modo in cui vivevano e lavoravano le popolazioni indigene. Le case variavano notevolmente a seconda dell'area del sud-est. A causa del terreno paludoso, i nativi americani in Florida, come i Seminoles, costruirono le loro case su piattaforme chiamate Chickees . Queste case erano fatte di legno e sollevate fino a tre piedi dal suolo. Sono stati progettati per tenere le persone fuori dall'acqua e tenere animali come alligatori e serpenti fuori dalla casa. Chickees non aveva muri in modo che la brezza potesse aiutare a raffreddare i suoi occupanti. Il tetto era in legno e ricoperto di paglia con palmetto o foglie di palma, che erano naturalmente impermeabili. In altre aree, le case permanenti erano fatte di legno, canna, fango e paglia ed erano circolari con tetti a forma di cono.

La maggior parte dei vestiti era realizzata con pelle di daino che veniva trasformata in pelle o camoscio per realizzare abiti, gonne, tuniche, vesti e scarpe. Le piume di aquile, falchi, cigni e gru venivano indossate come decorazione. Nelle Everglades, il sawgrass affilato e le zanzare richiedevano che le persone proteggessero le loro gambe e lo facevano indossando leggings di pelle di cervo .

A causa del clima caldo tutto l'anno e del terreno fertile, le popolazioni indigene del sud-ovest coltivavano oltre alla caccia e alla raccolta. Il mais (mais), i fagioli, la zucca, il tabacco e il girasole erano i loro raccolti principali. Sono state raccolte anche piante selvatiche tra cui verdure, bacche e noci. Mortaio di pietra e pestelli venivano scolpiti per schiacciare noci, semi e mais. Asce e trapani a mano sono stati creati per la lavorazione del legno. Ami, reti, reti a strascico e sbarramenti (recinti sottomarini) venivano usati per catturare pesci, ostriche, vongole, cozze e granchi dai fiumi e dall'oceano. Gli uomini userebbero archi e frecce per cacciare animali come cervi e conigli. Le canoe nella regione sudorientale sono diverse dalle foreste orientali. Le piroghe a fondo piatto furono scavate da un unico tronco d'albero. Erano pesanti e avevano un fondo piatto che poteva scivolare attraverso le zone umide poco profonde e paludose.

La loro religione era generalmente incentrata sulla convinzione che gli esseri umani vivessero in armonia con la terra. L'animismo è la convinzione che gli umani non siano gli unici esseri con anime o spiriti. Anche animali, piante e altri oggetti naturali nel mondo hanno uno spirito e dovrebbero essere trattati con rispetto dagli esseri umani al fine di mantenere il delicato equilibrio dell'ecosistema che li circonda. Si tenevano feste per celebrare la vendemmia e altri eventi importanti. Il Green Corn Festival , chiamato anche Green Corn Dance o Ceremony, è una celebrazione sacra e una cerimonia religiosa comune tra gli altri Creek, Cherokee, Seminole e Iroquois. Il festival commemora la fine della stagione di crescita a fine estate. È un momento di festa, ringraziamento, rinascita e perdono. La festa dura in genere tre giorni e inizia quando il grano è maturo per il raccolto. Grazie e preghiere sono date al Grande Spirito per il grano, la pioggia, il sole e un buon raccolto.

Nel 1539, Hernando de Sota sbarcò sulla costa della Florida, inaugurando una nuova era per le popolazioni indigene del sud-est. I colonizzatori spagnoli, francesi e britannici cercarono tutti di controllare la terra del sud-est e i suoi abitanti. I popoli indigeni che resistettero all'invasione furono uccisi o ridotti in schiavitù. Gli europei hanno anche portato con sé malattie come il vaiolo, il tifo, la malaria e il colera. I popoli indigeni non avevano alcuna immunità a questi e le malattie ne uccisero migliaia.

Nel corso del tempo, molte Prime Nazioni hanno adottato i modi degli europei per adattarsi e vivere pacificamente. Molti Choctaw, Chickasaw, Seminole, Creek e Cherokee si convertirono al cristianesimo o ne incorporarono le sfaccettature nella propria religione. Nel 1828, molti nella nazione Cherokee vivevano in case. Avevano un governo costituzionale e un sistema giudiziario simile ai loro vicini anglo-americani. Avevano anche una lingua scritta e un giornale scritto sia in inglese che in cherokee.

Nonostante i tentativi di numerosi trattati, la terra continuò ad essere ceduta ai Cherokee e ad altre Prime Nazioni da coloni bianchi che cercavano di fare fortuna coltivando cotone e altri raccolti. Dopo che l'oro fu scoperto sulla terra dei Cherokee in Georgia, il presidente Andrew Jackson firmò l'Indian Removal Act del 1830. L'obiettivo della legge era il trasferimento forzato dei nativi americani del sud-est verso ovest per atterrare in Oklahoma in modo che i coloni bianchi potessero trasferirsi nella loro fertilità sbarcare. Tra il 1830 e il 1840, i soldati statunitensi costrinsero circa 100.000 popoli indigeni dalle loro terre d'origine al territorio dell'Oklahoma a ovest del Mississippi. Nel 1838, 16.000 Cherokee che avevano cercato di rimanere nella loro patria furono finalmente costretti a fare il viaggio di sette mesi a ovest verso l'Oklahoma. 4.000 Cherokee morirono a causa del rigido inverno, della fame e delle malattie. Questo è indicato come il sentiero delle lacrime.

Oggi ci sono riserve più piccole per le Prime Nazioni in tutto il sud-est, ma la maggior parte delle nazioni Cherokee, Seminole, Muscogee (Creek) e Chickasaw si trovano in Oklahoma. I nativi americani continuano ancora ad affrontare le sfide derivanti da 500 anni di genocidio, dislocazione e il razzismo sistemico che continua a prevalere nella nostra società. Tuttavia, rimangono resilienti e ottimisti, continuando a perseverare e mantenere il loro ricco patrimonio culturale.

Con le attività di questo programma di lezioni, gli studenti dimostreranno ciò che hanno imparato sui popoli indigeni della regione sud-orientale. Acquisiranno familiarità con l'ambiente, le risorse, le tradizioni e la cultura.


Domande essenziali per i popoli indigeni della regione sud-orientale

  1. Chi sono le prime nazioni della regione sud-orientale?
  2. Dov'è la regione sud-orientale e qual è il suo ambiente?
  3. In che modo l'ambiente ha influito sullo sviluppo della cultura e delle tradizioni dei nativi americani della regione sud-orientale?


Libri correlati

*(Avvia una prova gratuita di 2 settimane senza bisogno di carta di credito)
https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/popolazioni-indigene-del-sud-est
© 2021 - Clever Prototypes, LLC - Tutti i diritti riservati.