Verga La Lupa - prima parte
Updated: 3/30/2021
Verga La Lupa - prima parte

Storyboard Description

Tratto dalla novella di Verga

Storyboard Text

  • Era alta, magra, aveva soltanto un seno fermo e vigoroso da bruna - e pure non era più giovane - era pallida come se avesse sempre addosso la malaria, e su quel pallore due occhi grandi così, e delle labbra fresche e rosse, che vi mangiavano.
  • Oh che volete gnà Pina?
  • Le donne si facevano la croce quando la vedevano passare, sola come una cagnaccia, con quell'andare randagio e sospettoso della lupa affamata; ella si spolpava i loro figliuoli e i loro mariti in un batter d'occhio
  • Te voglio! Te che sei bello come il sole, e dolce come il miele. Voglio te!
  • E io voglio vostra figlia Maricchia che è zitella
  • Maricchia, poveretta, buona e brava ragazza, piangeva di nascosto, perché era figlia della Lupa, e nessuno l'avrebbe tolta in moglie, sebbene ci avesse la sua bella roba nel cassettone, e la sua buona terra al sole, come ogni altra ragazza del villaggio.
  • Se non lo pigli, ti ammazzo!
  • Una volta la Lupa si innamorò di un bel giovane ... ma proprio quello che si dice innamorarsi, sentirsene ardere le carni sotto al fustagno del corpetto, e provare, fissandolo negli occhi, la sete che si ha nelle ore calde di giugno, in fondo alla pianura.
  • Una sera ella glielo disse, mentre gli uomini sonnecchiavano nell'aia, stanchi dalla lunga giornata, ed i cani uggiolavano per la vasta campagna nera-
  • Maricchia non lo voleva a nessun a nessun patto; ma sua madre l'afferrò pe' capelli, davanti al focolare