promessi sposi

promessi sposi
  Copy


More Options: Make a Folding Card




Storyboard Description

Renzo nella Milano appestata

Storyboard Text

  • Renzo si rifugia dai monatti
  • Bravo! Vieni a metterti sotto la protezione dei monatti eh!!
  • Lasci fare a me
  • Aiutoooo!
  • Vi devo la vita e vi ringrazio con cuore
  • prosecuzione del viaggio con i monatti
  • Di che cosa? Te lo meriti, si vede che sei un bravo giovine!  Infine loro ci malediscono e dicono che ci impiccheranno tutti alla fine della peste, ma moriranno prima loro e i monatti festeggeranno.
  • Si prosegue il viaggio in compagnia
  • Ve lo auguro, ma non voglio bere adesso
  • Dallo a me che voglio bere un altro sorso! Ragazzo se non ci fossimo stati noi saresti finito male.
  • Viva la peste!
  • Viva la peste! Anche tu ragazzo bevi alla nostra salute.
  • Renzo per sfuggire alla folla ifuriata contro di lui, sale su un carro di monatti. Per aiutare Renzo, un monatto finge  di lanciare un panno infetto alla folla infuriata che lo insegue.
  • Un commissario ferma i monatti  e Renzo scende... 
  • Renzo rigrazia di cuore i monatti, ma loro interrompono subito dicendogliche è un piacere per loro, perchè vedono che è un bravo ragazzo. Poi continuano la strada che porterà Renzo al lazzaretto.
  • ...per proseguire il suo viaggio verso il lazzaretto
  • In questa vignetta si continua la prosecuzione del viaggio insieme ai monatti, i quali tirarono fuori un fiasco di vino e lo bevvero tutto, gridando: "Viva la peste".
  • Renzo raggiunge il lazzaretto
  • Renzo riconosce la strada che ha fatto per entrare a Milano, perciò vuole scendere dal carro, trova la buona occasione, quando un commissario ferma il carro.
  • Fermi!
  • Renzo prosegue il suo viaggio verso il lazzaretto, così facendo la strada, riconosce il convento e in lontanza intravede il lazzaretto.
  • Nel lazzaretto, Renzo si trova spaesato, in quanto vede malati dapperttutto; alcuni andavano a gruppi nel lazzaretto, altri gridavano fuori di sè, alcuni erano distesi,  qualcun' altro cantava canzoni popolari e poi c'era un matto che, in sella ad un cavallo, tirava pugni e urlava. Renzo sbalordito, rimase sotto al portico
  • Guarda!
  • Piglia!
Explore Our Articles and Examples

Try Our Other Websites!

Photos for Class – Search for School-Safe, Creative Commons Photos (It Even Cites for You!)
Quick Rubric – Easily Make and Share Great-Looking Rubrics
abcBABYart – Create Custom Nursery Art