Tredici Ragioni per le Quali Simboli

Aggiornato: 4/29/2017
Tredici Ragioni per le Quali Simboli
È possibile trovare questo storyboard nei seguenti articoli e risorse:
13 Reasons Why Lesson Plans

Tredici ragioni per le quali da Jay Asher

Piani di Lezione di Bridget Baudinet

Tredici ragioni Perchè racconta la storia di tredici persone che hanno influenzato la scuola superiore Hannah Baker per suicidarsi. Detto dal punto di vista del suo compagno di classe Clay, che sta lentamente ascoltando sette nastri a cassetta su cui Hannah ha registrato la sua storia, il romanzo è una rivelazione sospensiva delle molte forze che combinavano a demoralizzare Hannah. L'autore Jay Asher affronta questo tema pesante con realismo e correttezza. Coprendo questioni come l'autostima, l'identità, le voci, i romanzi, l'abuso sessuale, il bere e la depressione, le esperienze di Hannah e quelle dei suoi colleghi risoneranno con molti giovani lettori. Gli studenti non solo saranno colti in lettura rivettata, ma possono anche trovare il romanzo una riflessione pensieristica su aspetti della propria vita. Il romanzo di Jay Asher fornisce ai genitori e agli educatori un utile punto di partenza per molti argomenti difficili che troppo spesso non vengono indirizzati.


Tredici Ragioni per le Quali

Storyboard Descrizione

13 Ragioni per le Quali Simboli - Tredici Ragioni per le Quali

Testo Storyboard

  • LE CASSETTE
  • IL SEGNO DI ARRESTO ROTTO
  • STOP
  • LA CICATRICE DI HANNAH
  • Dal momento che portano rivelazioni sulla vita di Hannah e mostrano diversi comportamenti dannosi, i nastri a cassetta rappresentano sia la verità che la vendetta. Ci ricordano anche che è troppo tardi per aiutare Hannah. La capacità di Clay di mettere in pausa, arrestare e riavvolgere i nastri a volontà è un promemoria impegnativo che la vita reale non può essere sospesa o riavvolta.
  • Il segno di arresto rotto riflette l'incapacità o la mancanza di volontà dei personaggi di fermare le forze negative nella loro vita. Un certo numero di tragedie nel libro - l'incidente automobilistico, la violenza di Jessica, il suicidio di Hannah - avrebbe potuto essere interrotto se le persone avessero scelto meglio e gli astanti avessero compiuto più impegno per intervenire.
  • La cicatrice di Hannah è una rappresentazione fisica del suo dolore emotivo. Dato a lei quando Jessica la schiaffò e lasciò un chiodo incastonato nel sopracciglio, la cicatrice è un ricordo quotidiano del tipo di tradimento e della mancanza di amici affidabili che sperimenta più e più volte. Ogni nuova volta che viene tradita, la sua ferita emotiva diventa più profonda.
  • IL POTERE DISTRUTTIVO DELL'EGOISMO
  • Invitare Hannah alla festa mi farà sembrare una bella persona!
  • INTERCONNESSIONI TRA PERSONE E EVENTI
  • IL RUOLO DELLE VOCI E DELLA REPUTAZIONE
  • Basta rilassarsi, Hannah.
  • Molti dei comportamenti peggiori del romanzo sono motivati ​​dall'egoismo dei personaggi. I personaggi ignorano il benessere di altre persone per perseguire il proprio piacere o per evitare di affrontare la giustizia. Il romanzo suggerisce che una comunità sana e felice richiede preoccupazione per gli altri. Alla fine del romanzo, Clay lo prende a cuore quando arriva per aiutare Skye.
  • Hannah parla del "effetto di palla di neve", sostenendo che una singola azione si combina con gli altri per produrre ripercussioni involontarie. La decisione di Jenny di guidare a casa, ad esempio, porta alla morte di un altro studente. Come Hannah racconta la sua storia, nota sempre più legami tra le persone e gli eventi che l'hanno portata al punto di suicidio.
  • STOP
  • I nastri di Hannah richiamano ripetutamente gli effetti nocivi delle voci. Le voci formano la sua reputazione, che influenza il modo in cui gli altri la trattano. Mentre la sua reputazione cresce, le persone come Bryce approfittano di lei, toccandole in modi indesiderati e inopportuni. In definitiva, una voce è il primo passo nella catena degli eventi che portano al suicidio di Hannah.