https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/rifugiato-di-alan-gratz/connessione-di-testo

Panoramica Delle Attività


Fare in modo che gli studenti scelgano una citazione o una scena preferita dal libro consente loro di esprimere quali parti della storia hanno risuonato con loro a livello personale. In questo modo, gli studenti creano una connessione tra testo e sé che dimostra la loro comprensione dei personaggi e del loro sviluppo o dei temi del romanzo. Gli studenti possono condividere i loro storyboard in seguito e avere una breve discussione su cosa significano per loro le citazioni.

Alcuni studenti potrebbero finire per scegliere la stessa citazione o scena, ma hanno prospettive diverse. Questo è sempre interessante da vedere per gli studenti e può aprire una discussione su come non tutti possano leggere le stesse righe nello stesso modo in base alle proprie prospettive ed esperienze personali.


Esempi di citazioni / scene di rifugiati

“Mahmoud Bishara era invisibile, ed è esattamente come lo voleva. Essere invisibile è stato il modo in cui è sopravvissuto. "


“Indossare quell'uniforme ha trasformato i ragazzi in mostri. Josef l'aveva visto accadere. "


“Odiava quell'uomo. Lo odiava per tutto quello che aveva fatto agli ebrei, ma soprattutto per quello che Hitler aveva fatto a suo padre ".


«Pensava che fossero sfuggiti a tutto questo sulla St. Louis. Ma l'odio li aveva seguiti anche lì, in mezzo all'oceano. "


“Era un mondo diverso sottocoperta, pensò Josef. Un mondo fuori dalla piccola bolla magica in cui lui e gli altri ebrei vivevano sopra i ponti della MS St. Louis. Qui, sottocoperta, c'era il mondo reale ".


"Tutto gli tornò in mente ora - ondeggiando e canticchiando insieme alle preghiere, allungando il collo per vedere la Torah quando fu tolta dall'arca e sperando di avere la possibilità di toccarla e poi baciargli le dita come il rotolo si fece avanti in processione. Josef sentì la sua pelle formicolare. I nazisti avevano tolto loro tutto questo, da lui, e ora lui ei passeggeri della nave se lo stavano riprendendo ".


"I nazisti risero e il viso di Josef ardeva di vergogna. Lottò tra le braccia degli uomini, cercando di liberarsi." Sarò un uomo abbastanza presto ", disse loro Josef." Sarò un uomo in sei mesi e undici giorni. " I nazisti risero di nuovo: "Sei mesi e undici giorni!" disse la Maglietta Marrone. "Non che stia contando." La maglietta marrone si fece improvvisamente seria: "Forse sei abbastanza vicino da dover portare anche te in un campo di concentramento, come tuo padre."


"Isabel stava ascoltando la clava sotto la musica, il misterioso battito nascosto all'interno della musica cubana che tutti sembravano sentire tranne lei. Un ritmo irregolare che si trovava al di sopra del battito regolare, come un battito cardiaco sotto la pelle. Prova come poteva , non l'aveva mai sentita, non l'aveva mai sentita. Ascoltava ora, intensamente, cercando di sentire il battito del cuore di Cuba nella sua stessa musica ".


"Isabel ascoltava mentre tutti elencavano sempre più cose che non vedevano l'ora di fare negli Stati Uniti. Vestiti, cibo, sport, film, viaggi, scuola, opportunità. Sembrava tutto così meraviglioso, ma alla fine, tutto Isabel davvero voleva era un posto dove lei e la sua famiglia potessero stare insieme e felici "


"Non era mai stata in grado di contare le clave, ma aveva sempre pensato che alla fine le sarebbe venuto in mente. Che il ritmo della sua patria un giorno avrebbe sussurrato i suoi segreti alla sua anima. Ma l'avrebbe mai sentito adesso? Come scambiare la sua tromba , aveva scambiato l'unica cosa che era veramente sua - la sua musica - con la possibilità di tenere unita la sua famiglia? "


"Per favore!" Gridò Mahmoud. Singhiozzò per lo sforzo di respingere le dita dell'uomo e di aggrapparsi al gommone. "Per favore, portaci con te!" "No! Nessuna stanza! " "Almeno prendi mia sorella!" Implorò Mahmoud. “È una bambina. Non occuperà nessuna stanza! "


"Mahmoud guardò questi due ragazzi attaccare il ragazzo con il pane, un ragazzo che non conosceva nemmeno. Sentì i fremiti dell'indignazione, della rabbia, della simpatia. Il suo respiro era rapido e profondo e le sue mani si strinsero a pugno. "Dovrei fare qualcosa," sussurrò. Ma sapeva che era meglio. Testa in giù, felpa con cappuccio in su, occhi a terra. Il trucco era essere invisibile. Mescolarsi. Scomparire. "


"Invece, Herr Meier abbassò uno schermo con i volti e i profili di uomini e donne ebrei e iniziò a usare Josef come esempio di come distinguere un vero tedesco da un ebreo. Girò Josef da una parte e dall'altra, sottolineando il La curva del naso, l'inclinazione del mento. Josef sentì di nuovo il calore di quell'imbarazzo, l'umiliazione di sentirsi parlare come se fosse un animale. Un esemplare. Qualcosa di subumano. "


"Dappertutto intorno a loro, la gente è fuggita nelle strade, ricoperta di polvere grigia e sangue. Nessuna sirena ha suonato. Nessuna ambulanza è arrivata per aiutare i feriti. Nessuna macchina della polizia o squadra di emergenza si è precipitata sul posto. Non ce n'erano più".


"Mahmoud urlò. Ululò più forte di un jet da combattimento, ei suoi genitori non gli dissero nemmeno di tacere. Le luci si accesero nelle case vicine e le tende arruffarono mentre la gente guardava il rumore. La madre di Mahmoud scoppiò in lacrime e suo padre lasciò cadere a terra i giubbotti di salvataggio che trasportava. Il contrabbandiere aveva appena detto loro che la loro barca non sarebbe partita quella sera. Di nuovo. "Niente barca oggi. Domani. Domani", aveva detto al padre di Mahmoud. "


"All'improvviso, Josef ha visto quello che doveva fare. Ha schiaffeggiato suo padre in faccia. Forte. Papà barcollò per la sorpresa, e Josef si sentì scioccato proprio come sembrava suo padre. Josef non riusciva a credere a quello che aveva appena fatto. Sei mesi fa, non si sarebbe mai nemmeno sognato di colpire nessun adulto, figuriamoci suo padre. Papà lo avrebbe punito per tale mancanza di rispetto. Ma negli ultimi sei mesi, Josef e suo padre si erano scambiati di posto. Papà era quello che si comportava come un bambino, e Josef era l'adulto ".


"Grazie! Grazie!" Gridò Isabel. Il suo cuore era dolorante per la gratitudine verso queste persone. Solo un momento di gentilezza da parte di ciascuna di loro potrebbe significare la differenza tra la morte e la sopravvivenza per sua madre e per tutti gli altri sulla piccola zattera ".


"I vacanzieri abbassarono la voce, e anche se Mahmoud non riusciva a capire cosa stessero dicendo, poteva sentire il disgusto nelle loro parole. Non era quello per cui i turisti avevano pagato. Dovevano essere in vacanza, vedendo l'antico rovine e bellissime spiagge greche, che non calpestano sporchi rifugiati in preghiera. Ci vedono solo quando facciamo qualcosa che non vogliono che facciamo, si rese conto Mahmoud.


"Vorrei dal profondo del mio cuore che atterrerai presto, piccolo uomo", disse di nuovo l'agente Padron. "Mi dispiace. Sto solo facendo il mio lavoro. " Josef guardò profondamente negli occhi dell'agente Padron, cercando qualche segno di aiuto, qualche accenno di simpatia. L'agente Padron ha appena distolto lo sguardo. "


"Non siamo criminali!" uno degli altri uomini nella cella gli gridò contro. “Non abbiamo chiesto la guerra civile! Non volevamo lasciare le nostre case! " gridò un altro uomo. "Siamo rifugiati!" Gridò Mahmoud, incapace di restare in silenzio più a lungo. "Abbiamo bisogno di aiuto!"


"Non vedi?" Ha detto Lito. “Il popolo ebraico sulla nave cercava asilo, proprio come noi. Avevano bisogno di un posto dove nascondersi da Hitler. Dai nazisti. Mañana, abbiamo detto loro. Ti faremo entrare mañana. Ma non l'abbiamo mai fatto. " Lito ora piangeva, sconvolto. “Li abbiamo rimandati in Europa, Hitler e l'Olocausto. Torna alla loro morte. Quanti di loro sono morti perché li abbiamo respinti? Perché stavo solo facendo il mio lavoro? "


Che tu fossi visibile o invisibile, era tutto su come le altre persone hanno reagito a te. In entrambi i casi accadevano cose buone e cattive. Se eri invisibile, le persone cattive non potevano ferirti, era vero. Ma neanche le brave persone potrebbero aiutarti. "


"Finalmente contava le clave. Lito si sbagliava. Non doveva essere all'Avana per sentirlo. Per sentirlo. Aveva portato Cuba con sé a Miami."


"Non ricordo molto di lui, ma ricordo che ha sempre voluto essere un adulto." Non ho tempo per i giochi ", mi diceva." Sono un uomo adesso ". E quando quei soldati dissero che uno di noi poteva andare libero e l'altro sarebbe stato portato in un campo di concentramento, Josef disse: "Prendimi". Mio fratello, solo un ragazzo, che finalmente è diventato un uomo. "


Era pieno di tristezza per il ragazzo della sua età. Il ragazzo che era morto perché Ruthie potesse vivere. Ma Mahmoud era anche pieno di gratitudine. Josef era morto perché Ruthie potesse vivere, e un giorno accoglierà Mahmoud e la sua famiglia nella sua casa ".



Istruzioni Modello e di Classe

(Queste istruzioni sono completamente personalizzabili. Dopo aver cliccato "Copia Assignment", modificare la descrizione del compito in Dashboard.)



Scadenza:

Obiettivo: creare uno storyboard che identifichi la tua citazione o scena preferita in Refugee . Illustra la scena e scrivi perché l'hai scelta.

Istruzioni per gli studenti:

  1. Fare clic su "Avvia assegnazione".
  2. Scegli una scena preferita di Refugee .
  3. Crea un'immagine che rappresenti questa scena utilizzando scene, personaggi e oggetti appropriati.
  4. Nella casella della descrizione, scrivi cosa succede durante questa parte del libro e perché hai scelto questa parte.
  5. Salva e invia il tuo storyboard.

Piano Delle Lezioni di Riferimento

Livello 6-8

Livello di Difficoltà 3 (via di sviluppo di Mastery)

Tipo di Assegnazione Individuale


Più Storyboard That Attività

Profugo




*(Avvia una prova gratuita di 2 settimane senza bisogno di carta di credito)
https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/rifugiato-di-alan-gratz/connessione-di-testo
© 2021 - Clever Prototypes, LLC - Tutti i diritti riservati.