https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/elia-di-buxton-di-christopher-paul-curtis
Elia di Buxton di Christopher Paul Curtis

Elijah of Buxton di Christopher Paul Curtis è un premiato romanzo di fantascienza storico raccontato dal punto di vista dell'undicenne Elijah Freeman, il primo bambino nato libero nell'insediamento di Buxton in Canada. Buxton è un vero luogo abitato da afroamericani sfuggiti agli orrori della schiavitù in America. Elijah è visto dalla sua famiglia e dai suoi amici come "fragile", tuttavia, quando intraprende una pericolosa missione per aiutare un amico, Elijah mostra coraggio e forza d'animo oltre i suoi anni.


Attività degli studenti per Elia di Buxton



Riassunto di Elia di Buxton

Elijah of Buxton di Christopher Paul Curtis è stato scritto nel 2007 e racconta la storia dell'undicenne Elijah Freeman cresciuto nell'insediamento di Buxton in Canada nel 1860. Buxton è un luogo reale fondato dal reverendo William King nel 1849 per essere un rifugio per gli schiavi fuggiti. Elijah dice al lettore che è stato il primo bambino nato libero a Buxton. Spiega che quando Frederick Douglass ha visitato l'insediamento, ha sollevato in aria il piccolo Elijah definendolo un "faro splendente di luce e speranza per il futuro". Attraverso le avventure e la vita quotidiana di Elijah, il lettore acquisisce familiarità con Buxton e i suoi abitanti coraggiosi e autosufficienti.

Elijah vive con sua madre e suo padre, frequenta la scuola e fa molte faccende nell'insediamento per aiutare i suoi vicini. Elijah è noto per essere "fragile", ma vuole essere visto come "cresciuto" e riconosciuto per il suo esperto nel lancio di rocce e nella cattura del pesce. Eccelle a scuola ma è anche ingenuo e viene facilmente ingannato dall'inaffidabile "Predicatore" che vive appena fuori Buxton.

I residenti di Buxton sono tutti schiavi fuggiaschi e i loro figli. Assaporano la loro ritrovata libertà, ma lavorano anche duramente giorno dopo giorno per creare un fiorente insediamento che include una scuola, fattorie e un mulino. Sono una comunità affiatata che vive secondo il credo: "Uno aiuta uno, eleva tutti". Come destinazione della ferrovia sotterranea , quando arrivano nuovi residenti in fuga dagli orrori della schiavitù, vengono accolti a braccia aperte e al suono della "Campana della Libertà".

Elijah lavora con il signor Leroy, che ha una famiglia ancora schiava in America. Il signor Leroy lavora instancabilmente giorno e notte aiutando la sua vicina, la signora Holton, a liberare la sua terra in modo che possa guadagnare abbastanza soldi per salvare la sua famiglia "acquistando la loro libertà" dal loro schiavista. La signora Holton ha anche risparmiato denaro per salvare allo stesso modo suo marito. Ma quando la signora Holton scopre che suo marito è stato ucciso dal suo schiavista, dona tutti i soldi che aveva al signor Leroy in modo che possa salvare la sua famiglia. Il signor Leroy è felicissimo! Tuttavia, l'avido e malvagio "Predicatore" li inganna tutti e scappa con i soldi!

Il signor Leroy è sconvolto e chiede segretamente l'aiuto di Elijah per andare in America, così da poter rintracciare il Predicatore e riavere i soldi. Tragicamente, quando arrivano in Michigan, il signor Leroy muore per un attacco di cuore. Prima di morire, il signor Leroy fa promettere a Elijah che inseguirà il Predicatore e otterrà i soldi per salvare la sua famiglia. Elijah acconsente e coraggiosamente continua la pericolosa ricerca.

Elijah riesce a trovare il Predicatore, ma è già stato ucciso da malvagi cacciatori di schiavi e tutti i soldi sono finiti. Elijah trova altri uomini, donne e bambini schiavizzati incatenati dai cacciatori di schiavi. Cerca coraggiosamente di liberarli, ma non riesce a spezzare le loro catene.

Proprio mentre Elijah sta per fuggire dal pericolo imminente e tornare a Buxton, si rende conto di avere la possibilità di salvare il bambino, Hope Too-mah-ee-nee. Promette a sua madre che porterà Hope in libertà a Buxton. Mentre Elijah deve lasciare tragicamente il resto degli uomini e delle donne schiavizzati, riesce a sgattaiolare fuori la piccola Hope Too-mah-ee-nee e la porta alla libertà. Quando arrivano in Canada, Elia recita le parole che i coloni dicono sempre ai nuovi arrivati: "Guarda lì! Guarda che cielo! Non è il cielo più bello che tu abbia mai visto? Guarda lì, guarda che terra! Guarda quegli alberi! Hai mai visto qualcosa di così prezioso? È la terra dei liberi! Oggi sei veramente libero e hai scelto il giorno più specializzato, più perfetto per farlo!"


Domande essenziali per Elia di Buxton di Christopher Paul Curtis

  1. Chi sono i personaggi principali di Elijah of Buxton e quali sfide devono affrontare?
  2. Quali erano alcune allusioni (riferimenti a persone reali, luoghi, eventi, sport e arte/letteratura) presenti nel romanzo? Cosa puoi imparare sul periodo di tempo da queste allusioni?
  3. Quali sono alcuni dei temi presenti nel romanzo, Elia di Buxton ?
  4. Quali sono alcuni esempi di simbolismo usati dall'autore nel romanzo Elijah of Buxton e in che modo il simbolismo ti aiuta a capire meglio i personaggi e le loro motivazioni?


Trova altri piani di lezione e attività come queste nella nostra categoria di arti in lingua inglese!
Visualizza Tutte le Risorse Dell'insegnante
*(Avvia una prova gratuita di 2 settimane senza bisogno di carta di credito)
https://www.storyboardthat.com/it/lesson-plans/elia-di-buxton-di-christopher-paul-curtis
© 2022 - Clever Prototypes, LLC - Tutti i diritti riservati.

StoryboardThat è un marchio di Clever Prototypes , LLC e registrato presso l'ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti